Salta al contenuto principale

Chi Siamo

EuroTLX SIM S.p.A. organizza e gestisce il sistema multilaterale di negoziazione (Multilateral Trading Facility – MTF) denominato EuroTLX.

Il sistema multilaterale di negoziazione EuroTLX è organizzato e gestito per rispondere alle esigenze di trading in “retail size” degli operatori non professionali e istituzionali.

Il mercato offre la possibilità di negoziare un'estesa gamma di strumenti finanziari con un elevato grado di trasparenza sui prezzi e sulle informazioni pre e post-trading.

La liquidità è assicurata da un meccanismo di asta competitiva continua e dalla presenza di almeno un Liquidity Provider durante gli orari di negoziazione del mercato per ogni strumento finanziario.

La microstruttura del mercato è order driven con la presenza di almeno un Liquidity Provider per strumento: gli investitori possono inserire degli ordini al meglio o con limite di prezzo. Gli ordini e le quote vengono ordinate secondo modalità di prezzo e priorità temporale.

Grazie all’inserimento di EuroTLX nelle Best Execution Policy degli intermediari italiani, la crescita del mercato negli ultimi anni è stata ragguardevole sia per quanto riguarda il numero di contratti eseguiti che i volumi scambiati.

Mission

Un MTF europeo per la negoziazione "retail size" di strumenti obbligazionari e di prodotti di investimento destinati agli investitori istituzionali e non professionali.

Lo sviluppo strategico verso il quale EuroTLX si orienta è finalizzato al raggiungimento di target prefissati:

  • Mantenere il focus sulla negoziazione di strumenti obbligazionari per il segmento retail size;
  • Consolidare il suo ruolo sul mercato domestico;
  • Sviluppare il suo ruolo di piattaforma europea;
  • Aumentare la liquidità ed il numero degli strumenti offerti.

Fino al 2009 i mercati gestiti erano due: il mercato regolamentato TLX e l’MTF (Multilateral Trading Facility) EuroTLX. Con l’implementazione della normativa MiFID, la separazione di due sedi di negoziazione aventi pari dignità e soprattutto le stesse caratteristiche (microstruttura, vigilanza, ecc.) ha perso di significatività: dal 1° gennaio 2010, tutti gli strumenti finanziari sono confluiti su EuroTLX, e la società TLX S.p.A. è diventata EuroTLX SIM S.p.A., nel rispetto di una piena continuità operativa con TLX S.p.A. Dal 2013 EuroTLX entra a far parte del London Stock Exchange Group.

Storia

  • TLX viene lanciato come SSO del gruppo UniCredit a Gennaio 2000.
  • Gennaio 2003: TLX S.p.A. diventa gestore del mercato TLX.
  • Dal 20 ottobre 2003 TLX S.p.A. gestisce TLX (mercato regolamentato) ed EuroTLX (MTF).
  • 4Q2006: Banca IMI diventa socio di TLX.
  • 12 febbraio 2007: Banca IMI inizia l’operatività come Market Maker.
  • 26 febbraio 2007: la BCE riconosce EuroTLX come un "Non-regulated market acceptable by the ECB for collateral management purposes".
  • 1 novembre 2007: con la partenza della MiFID, in base all’art. 19 comma 12 del DL 164/07 EuroTLX è a tutti gli effetti un MTF (Multilateral Trading Facility).
  • 1 aprile 2008: il primo Specialist (B.P. Vicenza) inizia l’operatività sui propri strumenti "branded" (ossia le obbligazioni e i certificati emessi dall’intermediario o comunque destinati alla propria rete bancaria).
  • 12 agosto 2009: Morgan Stanley primo Specialist estero.
  • 28 ottobre 2009: BNL - gruppo BNP Paribas diventa il primo Market Maker non socio su EuroTLX.
  • 15 dicembre 2009: autorizzazione CONSOB all’attività di gestione di sistemi multilaterali di negoziazione e alla contestuale cessazione del mercato regolamentato TLX.
  • 1 gennaio 2010: TLX Spa viene rinominata EuroTLX SIM Spa e chiude il mercato Regolamentato mantenendo solo l'MTF.
  • 27 maggio 2011: UBS primo Broker estero.
  • 13 giugno 2011: introduzione della controparte centrale per il segmento domestico.
  • 28 novembre 2011: In occasione del BTP Day, in una sola giornata di negoziazione si concludono 53.600 contratti per un controvalore di 1,2 miliardi di euro.
  • 28 Dicembre 2012: Per la prima volta, l’operatività annuale in conto terzi dei non-soci supera quella dei due azionisti. In ottobre viene stabilito il record di controvalori scambiati mensilmente (12,1 miliardi di euro).
  • 24 Settembre 2013: Si perfeziona l’acquisizione del 70% di EuroTLX da parte di Borsa Italiana. Banca IMI e Unicredit, che si ripartivano equamente il capitale sociale di EuroTLX, mantengono una quota del 15% ciascuna.
  • Il 21 Luglio 2014 EuroTLX migra la piattaforma di negoziazione sulla tecnologia di Millennium IT già in uso sui mercati gestiti da Borsa Italiana e London Stock Exchange.
  • Novembre  2016 viene introdotta la funzionalità Request for Quote (RFQ) per la negoziazione di size elevata come modalità alternativa al modello di negoziazione con il Central Limit Order Book (CLOB).
  • Luglio 2017:   TradeGate AG viene ammesso in qualità di  Market Maker ) sul segmento delle Azioni estere e richiede l’ammissione di 200 nuovi strumenti  che portano il segmento a contare oltre 350 azioni negoziate.
  • 11 Dicembre 2017 parte EuroTLX Quote  il nuovo segmento di EuroTLX destinato alla negoziazione,  in sola modalità Request for Quote (RFQ), di strumenti obbligazionari ammessi su iniziativa del mercato senza obblighi di quotazione.